NUOVE MODALITÀ DI COMUNICAZIONE DI PROROGA AL TITOLO EDILIZIO - REGIONE EMILIA ROMAGNA

09 Ago | Mercoledì

 

REGIONE EMILIA ROMAGNA      


La nuova L.R. 12/2017 di riordino della disciplina edilizia ha introdotto modifiche alla L.R.15/2013 anche riguardo le proroghe di inizio e di fine lavori inerenti i titoli edilizi (S.C.I.A. e PdC).


In particolare è stato confermato che la proroga viene legittimata a seguito di comunicazione dell’interessato, ma viene eliminata la necessità di dover fornire le motivazioni a supporto della proroga; viene inoltre esplicitato che i termini di inizio e fine dei lavori possono essere prorogati più volte, a discrezione dell’interessato, purché contenuti nei limiti fissati agli art.li 16 e 19 e venga “allegata la dichiarazione del progettista abilitato con cui assevera che a decorrere dalla data di inizio lavori non sono entrate in vigore contrastanti previsioni urbanistiche”.


Venendo dunque meno l’obbligo di esplicitare la motivazione e non essendo posti limiti al numero di proroghe ammesse, non è necessaria alcuna valutazione da parte del SUE che dovrà limitare la propria attività ad una mera presa d’atto della comunicazione ricevuta.